UZBEKISTAN 12-19 luglio 2024
IMPORTANTE: iscrizioni entro 10 aprile

UZBEKISTAN
UZBEKISTAN
UZBEKISTAN - Khiva
La via della seta
UZBEKISTAN
UZBEKISTAN
UZBEKISTAN
UZBEKISTAN
UZBEKISTAN
UZBEKISTAN
Bukhara
UZBEKISTAN
Bukhara
UZBEKISTAN - BUCHARA
Chiesa cattolica -esterno-
UZBEKISTAN
Chiesa cattolica -interno-
UZBEKISTAN
Shah i Zinda
UZBEKISTAN
Khiva
UZBEKISTAN
samarkand
UZBEKISTAN
SAMARCANDA
UZBEKISTAN
Buchara

Il territorio dell’attuale Uzbekistan fu sempre conteso da turchi e persiani. Con l’emergere di Tamerlano, che intendeva rinnovare i fasti e le conquiste di Gengis Khan, l’Uzbekistan visse un periodo di splendore economico e culturale; Samarcanda divenne uno dei grandi centri della civiltà timuride e dell’Asia Centrale musulmana. Dal XVI secolo, con la dinastia di origine mongola degli Shaybanidi, il paese cominciò a chiamarsi Uzbekistan. Bukhara fu primo grande centro di diffusione della lette­ratura persiana sin dal X secolo.


PROGRAMMA ORIENTATIVO

Questo programma è orientativo e potrà subire variazioni nel percorso.
Per richiedere il programma dettagliato con i prezzi:  RICHIESTA PROGRAMMI

1° giorno    Italia / Urgench
Ritrovo in aeroporto a Milano e partenza per Urgench. Cena e pernottamento a bordo.

2° giorno    Urgench / Khiva
Arrivo, operazioni di ingresso e partenza per Khiva, interessantissima città dove si visiteranno: il complesso di Ichan Kala, la Fortezza Vecchia “Kunya Ark” con l’harem e le vecchie prigioni, la scuola Coranica di Amin Khan, la Moschea del Venerdì e il Bazar.

3° giorno   Khiva / Bukhara
Partenza in pullman per Bukhara (430 km), attraverso il deserto del Kyzyl Kum (dall’uzbeko “sabbia rossa”), che si snoda per oltre 200.000 km, toccando in alcuni punti il fiume Amu Darja, il più lungo dell’Asia centrale.

4° giorno   Bukhara
Visite in città: mausoleo di Ismail Samani considerato uno dei capolavori architettonici dell’Asia Centrale, costruito come luogo di riposo per l’emiro Ismail Saman; Chashma Ayub, luogo sacro con sorgente curativa. Quindi i complessi di Poi Kalyan, con il notevole minareto, e di Lyabi-Khauz. Visita al bazar coperto con le diverse case dei mercanti, che testimoniano la ricca eredità di tradizioni del passato.

5° giorno   Bukhara / Samarcanda
Percorrendo strade che si snodano attraverso colline, campi, vigneti e paesini, si arriverà a Samarcanda, la celebre città situata al centro delle principali rotte asiatiche. Qui si visiteranno i luoghi più significativi: il boulevard principale, il mausoleo Gur Emir, dedicato a Tamerlano e alla sua dinastia, e piazza Registan, su cui si affacciano la madrassa di Ulugbek, la madrassa Tillya Kori e la madrassa Sher Dor.

6° giorno   Samarcanda
Giornata interamente dedicata alla città: visita alla chiesa Cattolica di San Giovanni Battista e alla moschea Bibi Khanum, fra le più grandi del mondo islamico. Non mancherà una sosta al variopinto mercato Siab. Quindi, proseguimento alla scoperta della necropoli di Shaki Zinda, un complesso che include diversi mausolei e edifici rituali destinati ai nobili, e dell’osservatorio di Ulugbek.

7° giorno   Samarcanda / Tashkent
Trasferimento in treno a Tashkent, dove si visiterà la Cattedrale Cattolica del Sacro Cuore e, se possibile, si incontrerà una realtà missionaria locale.

8° giorno   Tashkent / Italia
Visite della città vecchia: la madrassa Kukeldosh e il Bazar Chorsu, immergendosi tra i suoi colori e le sue spezie profumate; quindi, la piazza Khast Imam, cuore religioso della città, la madrassa Barak Khan e, di particolare interesse, la moschea Tillya Sheykh, dove è conservato il più antico Corano esistente. Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.

L’itinerario potrà subire variazioni nell’ordine o nelle giornate, pur rispettando le visite o sostituendole con altre di pari interesse.

I commenti sono chiusi.