UZBEKISTAN 21-28 agosto

Uzbekistan
Uzbekistan
Uzbekistan
Uzbekistan
Uzbekistan
Uzbekistan
Uzbekistan
Uzbekistan

Il territorio dell’attuale Uzbekistan fu sempre conteso da turchi e persiani. Con l’emergere di Tamerlano, che intendeva rinnovare i fasti e le conquiste di Gengis Khan, l’Uzbekistan visse un periodo di splendore economico e culturale; Samarcanda divenne uno dei grandi centri della civiltà timuride e dell’Asia Centrale musulmana. Dal XVI secolo, con la dinastia di origine mongola degli Shaybanidi, il paese cominciò a chiamarsi Uzbekistan. Bukhara fu primo grande centro di diffusione della lette­ratura persiana sin dal X secolo.


PROGRAMMA ORIENTATIVO  – DUOMO VIAGGI

Questo programma è orientativo e potrà subire variazioni nel percorso.
Per richiedere il programma dettagliato con i prezzi: RICHIESTA PROGRAMMI

1° g.  Italia/Urgench
Ritrovo in aeroporto. Operazioni di im­barco e partenza per Urgench. Pernottamento a bordo.

2° g.  Urgench/Khiva
Arrivo operazioni di ingresso e partenza per Khiva. Inizio visite all’interes­santissima città di Khiva: il complesso di Ichan Kala, la For­tezza Vecchia “Kunya Ark” con l’harem e le vec­chie prigioni, la scuola Coranica di Amin Khan, la Moschea del Venerdì, il Bazar.

3° g.  Khiva/Bukhara
Partenza al mattino presto in pullman per Bukhara, attraverso il de­serto del Kyzyl Kum, che si snoda in alcuni punti lungo fiume Amu Darja.

4° g.  Bukhara
Visite in città: il mausoleo di Ismail Samani e Mazar Cha­shma Ayub, il luogo sacro della sorgente curativa, Poi-Kalyan con il  bellissimo minareto e il com­plesso Lyabi-Khauz. Nel bazar coperto si trovano: il cambia­valute Toki – Sarrafon,  le case dei mercanti Toki-Telpak-Furishon (cappelli) e Toki-Zargaron (gioielli) che testimoniano la grande ricchezza e tradizione del passato.

5° g.   Bukhara/Shakhrisabz/Samarcanda
Partenza per Shakhrisabz, città natale di Tamerlano. Visita del palazzo Ak Saray, Kok Gumbaz, moschea blu, Casa della Meditazione Dorut Tilyavat e la cripta di Tamerlano. Proseguimento per Samarcanda. 

6° g.  Samarcanda
Visita della città: mausoleo Gur Emir, dedicato a Tamerlano e alla sua dinastia, che si distingue per la sua caratteristica cupola azzurra, piazza Registan su cui si affacciano la Madrassa di Ulugbek, la Madrassa Tillya Kori (rivestita d’oro) e la Madrassa Sher Dor (dei leoni). Nel pomeriggio la Moschea Bibi Khanum, considerata fra le più grandi del mondo islamico, e il colorato mercato Siab.

7° g. Samarcanda/ Tashkent
Visita dell’osservatorio di Ulugbek, nipote di Amir Temur, famoso come astronomo, e la necropoli di Shaki Zinda (il re vivente). Trasferimento in pullman a Tashkent. 

8° g.  Tashkent/Italia
Visita della città vecchia con la Madrassa Kukeldash e la piazza Khast Imam, cuore religioso della città; poi la Madrassa Barak Khan e, di particolare interesse, la Moschea Tillya Sheykh, in cui si conserva il più antico Corano esistente. Sosta al Bazar Chorsu, colorato e odoroso di spezie. Tempo libero e trasferimento in aeroporto. Operazioni di imbarco e partenza per l’Italia.


 

I commenti sono chiusi.