SARDEGNA 23-29 maggio 2024
IMPORTANTE: iscrizioni entro il 10 marzo

Cagliari
Cagliari
Cagliari, chiesa di San Michele
Cagliari, Santuario di N.S. di Bonaria
Uta, chiesa di Santa Maria
Nebida
Nebida, scoglio "Pan di zucchero"
Nora, sito archeologico
Nora, sito archeologico. Particolare mosaici
Isola di S. Antioco
Basilica di Sant'Antioco Martire
Dolianova, chiesa di S. Pantaleo
Arbatax, Rocce rosse
Baunei
Ogliastra

ARTE – CULTURA, NATURA e FEDE NEL CUORE DELLA SARDEGNA

Attraverso 3500 anni di storia si incontra un’insolita e splendida Isola, che incanta il visitatore.
Questo itinerario parte da Cagliari e, attraversando il centro dell’isola, giunge a Olbia, toccando importanti zone archeologiche e alcuni tra i più insoliti e incantevoli luoghi della regione.

Il nostro viaggio si propone di far scoprire gli apprezzabili e ancora poco noti aspetti culturali e naturalistici di questa terra (che vanno al di là della rinomata bellezza del suo “meraviglioso mare”).
Fin dall’antichità, varie culture (popoli preistorici, Fenici, Cartaginesi, Romani, Bizantini, Catalani, ecc.) hanno popolato e arricchito di storia la Sardegna.


PROGRAMMA ORIENTATIVO

Questo programma è orientativo e potrà subire variazioni nel percorso.
Per chiedere il programma dettagliato con i prezzi: RICHIESTA PROGRAMMI.

1° giorno     Orio/BYG o Milano / Cagliari
Ritrovo in aeroporto e partenza con volo per Cagliari. Arrivo, incontro con la guida e sistemazione in pullman riservato. Ingresso al Museo archeologico nazionale. Visita al quartiere centrale della Cagliari pisana e passeggiata nella zona, visita alla Cattedrale di Santa Maria Assunta. Vista del suggestivo panorama dal Bastione di Saint Remy.

2° giorno     Cagliari – Santa Vittoria – Goni / Cagliari
Giro panoramico di Cagliari. Partenza per Santa Vittoria di Serri, visita al santuario nuragico e alla chiesa campestre in stile romanico. Proseguimento per Goni, per visitare Pranu Muttedu (sito FAI), un grande parco archeologico con i più importanti monumenti della preistoria sarda (3.200 a.C. – 2.800 a.C.), varie tombe e menhir.

3° giorno     Cagliari – Penisola del Sinis – Tharros / Oristano
Partenza per l’imponente Basilica di S. Giusta, che conserva intatta l’architettura romanico-pisana del XII secolo. Partenza per la bellissima spiaggia di Is Arutas, particolare per la sua sabbia di chicchi di riso bianchi, rosa e verdi, unica nel suo genere (vietato asportare) – tempo libero sulla spiaggia. Proseguimento per la penisola del Sinis e per visitare la bellissima Chiesa paleocristiana di San Giovanni. Visita agli scavi di Tharros. Trasferimento ad Oristano per visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la Chiesa di San Francesco e la Torre di Mariano II.

4° giorno     Oristano – Tinnura – Bosa / Alghero
Partenza per Tinnura. Breve sosta per ammirare i murales del paesino. Prosecuzione per Bosa, borgo medievale, unico in Sardegna, antica roccaforte dei signori genovesi Malaspina. Bosa è famosa per i merletti e la Malvasia. Tempo a disposizione nel borgo antico e visita della Cattedrale della Immacolata Concezione. Poi si ammirerà la Chiesa di San Pietro extra muros, il più antico edificio romanico della zona. Proseguimento per Alghero e visita del centro storico, Cattedrale, i bastioni spagnoli, ecc. Santa Messa nel corso della giornata.

5° giorno     Alghero – Saccargia – Ardara – Borutta – Sorres – Torralba / Nuoro
Partenza per visitare la Basilica della Santissima Trinità di Saccargia, XII secolo, in stile romanico pisano. Sosta ad Ardara, ingresso alla chiesa di Nostra Signora del Regno. Trasferimento a Borutta e visita alla bellissima ex Cattedrale di San Pietro di Sorres, con adiacente il Monastero Benedettino. Incontro con i monaci. Partenza per Torralba per la scoperta della Reggia Nuragica di Santu Antine. Proseguimento per Nuoro, ingresso al Museo Etnografico, che illustra tutte le arti e i costumi dell’isola.

6° giorno     Nuoro – Oliena – Mamoiada – Orgosolo / Nuoro
Partenza per Oliena; sosta alla sorgente carsica “Su Gologone”. Proseguimento per Mamoiada e visita del Museo delle Maschere Mediterranee. Partenza per Orgosolo e passeggiata in paese per ammirare i murales. Sosta di preghiera nella cripta della Chiesa parrocchiale di San Salvatore dove si trova il corpo della beata Antonia Mesina (uccisa a 16 anni). Rientro a Nuoro.

7° giorno     Nuoro – Dorgali – Galtellì – Olbia / Orio o Milano
Partenza per Dorgali, ove si visita la casa della Beata Maria Gabriella Sagheddu, suora trappista che offrì la sua vita per l’unità della Chiesa. Proseguimento per Galtellì: passeggiata nel paese che ha ispirato alcuni romanzi di Grazia Deledda. Proseguimento per Olbia, visita della Basilica Romanica di San Simplicio. Trasferimento in aeroporto in tempo utile. Operazioni di imbarco e partenza sul volo di rientro.

L’itinerario può subire variazioni nell’ordine, rispettando le visite
da effettuare o sostituendole con altre di pari valore.

Sono previsti incontri con realtà locali.
Si parteciperà alle Sante Messe festive.

I commenti sono chiusi.