RUSSIA INVERNO 28 dicembre-4 gennaio

L’itinerario unisce storia, cultura, arte, bellezza dei monumenti, all’incontro con esperienze vive di cultura e rinascita ecclesiale, nello sfondo del magico inverno russo.

Con don Giovanni Pagani

Per prepararvi al viaggio consigliamo
–  Russia 1917. Il sogno infranto di “un mondo  mai visto”,  La Casa di Matriona 2017a cura di A. Dell’Asta, M. Carletti e G. Parravicini 
– Romano Scalfi, La mia RussiaLa Casa di Matriona, a cura di G. Parravicini


PROGRAMMA ORIENTATIVO 

Questo programma è orientativo e potrà subire variazioni nel percorso.
Per richiedere il programma dettagliato con i prezzi: RICHIESTA PROGRAMMI

1° g. MILANO /SAN PIETROBURGO
Ritrovo dei partecipanti in aeroporto. Operazioni di imbarco e partenza per San Pietroburgo. Arrivo, operazioni doganali e incontro con guida locale. Primo giro panoramico della città e trasferimento in albergo.

2° g. SAN PIETROBURGO
Sosta alle colonne rostrate e ingresso al Museo di Storia Politica, con un’interessante sezione dedicata al dissenso durante il periodo sovietico. Ingresso ai palazzi del Museo Ermitage, con splendide sale e la ricchissima collezione di opere d’arte provenienti da tutto il mondo (N.B.: gli impressionisti sono in una sede diversa e quindi non inseriti nella visita).

3° g. SAN PIETROBURGO
Ingresso alla Fortezza di Pietro e Paolo, primo nucleo di fondazione di San Pietroburgo. Passeggiata sulla via centrale, la famosa Prospettiva Nevskij, con i suoi celebri monumenti: ingresso alla cattedrale ortodossa Madre di Dio di Kazan’ (ex-museo dell’ateismo) e alla Chiesa cattolica di Santa Caterina. Giro panoramico della città.

4° g. SAN PIETROBURGO – MOSCA
Ingresso alla Lavra (monastero) Aleksandr Nevskij, con il cimitero degli artisti, dove sono sepolti Dostoevskij, Čaikovskij, ecc. Trasferimento in stazione. Partenza per Mosca con treno veloce, arrivo, incontro con guida, sistemazione in albergo.

5° g. MOSCA
Partenza per visita al territorio del Cremlino, nucleo storico della città, con ingresso a tre antiche Cattedrali. Visita della Piazza Rossa e passeggiata per ammirare gli storici edifici che le fanno corona.

6°g. MOSCA / Escursione a SERGIEV POSAD
Partenza per Sergiev Posad. Arrivo e visita allo splendido com­plesso monastico della Trinità di San Sergio di Radonež, definito il “Vaticano russo”. Lungo il tragitto per il rientro a Mosca, si visiteranno i luoghi ove prestò la sua opera pastorale il sacerdote ortodosso padre Aleksandr Men’ (grande personalità e testimone dell’unità, assassinato il 9 settembre 1990). Arrivo a Mosca e visita ad alcune tra le più belle stazioni della metropolitana.

7° g. MOSCA
Ingresso alla Galleria Tret’jakov, (se riaperta) con la più ricca collezione d’arte russa e di icone antiche (tra cui le famosissime Madre di Dio della Tenerezza di Vladimir e la Trinità di Andrej Rublëv). Passeggiata sulla storica via pedonale Arbat, con vari musei e negozi di artigianato. Se possibile incontro-testimonianza presso il Centro “Biblioteca dello Spirito” i cui fondatori, oltre a Russia Cristiana, sono la Diocesi cattolica di Mosca e la Facoltà Teologica ortodossa di Minsk.

8° g. MOSCA / MILANO 
Visita alla Cattedrale ortodossa di Cristo Salvatore, fatta abbattere da Stalin e ricostruita nel 2000. Giro panoramico finale della città. Trasferimento in aeroporto in tempo utile e partenza per l’Italia.


Durante il viaggio-pellegrinaggio si effettueranno incontri con realtà cristiane locali.

 

I commenti sono chiusi.