LA NUOVA EUROPA - RIVISTA INTERNAZIONALE DI CULTURA
Direttore responsabile: Marta Carletti Dell'Asta
Redazione: via Tasca 36, 24068 Seriate (BG) - Tel.: +39-035-294021 •
Mail

Reg. Trib. Milano (8.11.1991) al n. 735 • R.O.C. n.3332 • Assoc. all'Unione Stampa Periodica Italiana

L'articolo del mese
Dall'Archivio
Archivio annate dal 1960 (pdf)


"La Nuova Europa" - 2/2009

:: EDITORIALE
I mille volti dell'ideologia e la vita

:: RICOSTRUIRE IL MOSAICO
Le priorità del patriarca Kirill
di Giovanna Parravicini
Il 27 gennaio il Concilio locale della Chiesa ortodossa russa ha eletto il proprio primate nella persona del metropolita Kirill. Dalle scelte e dall'orientamento di quest'ultimo, sia nelle questioni interne alla Chiesa sia nelle relazioni con la società, le autorità governative, le altre confessioni e religioni, dipenderà per molti versi il futuro della Russia. E anche dell'Europa.

:: RUSSIA CRISTIANA NOTIZIE
Padre Antonij Il'c, un umile servitore dell'ecumenismo "
di Rostislav Kolupaev
In memoria: Pietro Modesto (1923-2009)

:: RICOSTRUIRE IL MOSAICO
Storia rocambolesca di un'icona
di Luca Pignataro
Una pagina poco nota dei rapporti diplomatici italo-sovietici negli anni Venti e della storia dell'emigrazione russa dopo la guerra civile. Nel lungo inseguimento di un'icona scomparsa dall'isola di Rodi, spicca la figura notevole di un governatore dell'Italia fascista, Mario Lago, che interpreta a suo modo le leggi e restaura i santuari.

:: PIETRE MILIARI
La luce della vita. Alcune considerazioni sulla percezione ortodossa
di Ol'ga Sedakova
La riflessione di Ol'ga Sedakova, poetessa ed erede di Sergej Averincev, sa interpretare i segni della nostra vita storica, e legge l'ortodossia russa nella sua verità autentica, non come l'ideale ascetico di un passato, né come l'oleografico santino della Santa Rus'. L'ortodossia così rivelata mostra un immenso potenziale creativo a disposizione del presente.

:: OPINIONI A CONFRONTO
Stalin e il "volto della Russia" oggi
di Giovanna Parravicini
Stalin al terzo posto nelle classifiche di gradimento dei russi. Un recente concorso televisivo porta alla ribalta il ritorno di fiamma per il dittatore, non solo tra nostalgici veterani ma anche tra le nuove generazioni. Nella riflessione di alcuni storici i motivi della sua popolarità nonostante gli orrori ben documentati dell'epoca staliniana.

:: IN MEMORIA
Olivier Clément (1921-2009)

:: OPINIONI A CONFRONTO
Lo zar santo e martire e l'iconografia sovietica
di Il'ja Semenenko-Basin
Nella società russa si riscontra una costante radicata nelle coscienze: la tendenza a sacralizzare la figura del sovrano, sia esso uno zar o un duce sovietico. Due esempi: la canonizzazione di Nicola II e la venerazione di Stalin.

:: OPINIONI A CONFRONTO
Tra miti e frustrazioni
di Aleksandr Archangel'skij (intervista di Marta Dell'Asta)
Profondo conoscitore della società post sovietica, il giornalista cerca di spiegare i motivi del sorprendente groviglio di tendenze contrastanti che si osserva oggi in Russia. Vuoto ideologico, nostalgia, assenza della Chiesa, crisi economica, incauto gioco politico. Ma in questa zona di "alto rischio" ci sono delle possibilità che al tempo del totalitarismo non si davano.

:: ARCHIVIO STORICO
Bautzen II: da carcere della Stasi a luogo della memoria
di Delfina Boero
Nell'ex Germania Est, non lontano da Dresda, una prigione hitleriana, trasformata dopo la seconda guerra mondiale in lager sovietico e, in seguito, in carcere della Stasi, è divenuta un museo singolare, al tempo stesso memoriale e centro di documentazione organizzato secondo criteri scientifici e multimediali e accessibile a tutti. Un modo moderno e attento alla persona di rielaborare la storia del passato recente nell'Est europeo.

:: ARCHIVIO STORICO
L'Eingabe: voce del cittadino comune nella DDR
di Ilaria Adelasco
Nell'ex Repubblica Democratica tedesca (DDR) c'è un forte interesse a ricostruire i quarant'anni di regime comunista, in particolare le implicazioni nella vita quotidiana. Oltre alle testimonianze orali (spesso deformate a distanza di tempo) e scritte, e alle fonti ufficiali (unilaterali), una valida alternativa sono le Eingaben: un tentativo di razionalizzazione del sistema.

:: PASSATO PROSSIMO
Jan Palach, "la prima fiaccola"
di Angelo Bonaguro
Praga, gennaio 1969: uno studente universitario si dà fuoco per ridestare il proprio popolo dall'apatia seguita all'invasione sovietica. Se, dopo il primo contraccolpo emotivo, quel gesto non parve cambiare nulla, nel tempo ha contribuito a far crescere un'esperienza quella del dissenso capace di portare frutti di responsabilità.

:: SEGNALAZIONI
- A. Ferrari (a cura di): Popoli e Chiese dell'Oriente cristiano, Edizioni Lavoro 2008, euro 18
- A. Cazzago: Il cristianesimo orientale e noi..., Jaca Book, 2007, euro 18
- D. M. Glantz: L'assedio di Leningrado. La fatale ambizione di un uomo. La coraggiosa resistenza di un popolo, Newton Compton Editori, 2006, euro 9,90
- AA.VV.: Storia religiosa di Croazia e Slovenia, Centro Ambrosiano, Milano 2008, euro 20
- AA.VV.: Storia religiosa di Serbia e Bulgaria, Centro Ambrosiano, Milano 2008, euro 20
- AA.VV.: Storia religiosa dell'Islam nei Balcani, Centro Ambrosiano, Milano 2008, euro 20
- Tz. Todorov: Avanguardie artistiche e dittature totalitarie, Le Monnier Università, 2007, euro 4
- A. Salomoni: L'Unione Sovietica e la Shoah. Genocidio, resistenza, rimozione, Il Mulino, 2007, euro 24
- A. Vaksberg: I veleni del Cremlino. Gli omicidi politici in Russia da Lenin a Putin, Guerini e Associati, 2008, euro 19,50
- G. Sanford: Katyn e l'eccidio sovietico del 1940..., UTET, 2007, euro 24,50