LA NUOVA EUROPA - RIVISTA INTERNAZIONALE DI CULTURA

Direttore responsabile: Marta Carletti Dell'Asta

Redazione: via Tasca 36, 24068 Seriate (BG) - Tel.: +39-035-294021 • Mail

Reg. Trib. Milano (8.11.1991) al n. 735 • R.O.C. n.3332 • Assoc. all'Unione Stampa Periodica Italiana

LA NUOVA EUROPA  2/2013

:: EDITORIALE

Sfuggire al Grande Inquisitore


:: RICOSTRUIRE IL MOSAICO

Papa Bergoglio e i greco-cattolici in Argentina

Rostislav Kolupaev
L’esperienza di ordinario per i cattolici di rito orientale in Argentina del futuro papa Francesco, ha un legame particolare con la storia della missione cattolica russa in quel paese. I missionari del Russicum hanno seminato anche qui rapporti di fraternità e stima. Presentiamo la storia della missione russa sulla base di documenti storici che risalgono soprattutto agli anni del dopoguerra. L’articolo ci offre una testimonianza di ecumenismo reale per molti aspetti valida ancora oggi..


Conoscono Dio ma non sanno chi è Cristo
di Panteleimon di Smolensk (Intervista di A. Reutskij)
Ogni persona ha un proprio cammino spirituale, fatto di sentimenti, scoperte, decisioni, doveri quotidiani. Ma è difficile per un neoconvertito entrare in rapporto personale con Cristo, presente nella Chiesa. L’esperienza che ci introduce al mistero del rapporto con Dio è l’esperienza della preghiera. Come imparare a pregare oggi? Un vescovo ci offre la sua esperienza.


I fili d’argento delle generazioni
di Ljudmila Fedorenko
La scoperta casuale dell’archivio di famiglia tenuto nascosto per mezzo secolo, ha permesso all’autrice – figlia di un comunista non credente – di scoprire l’intensa esperienza vissuta dal nonno in una confrater-nita ortodossa di lavoro, tentativo originale di incarnare gli ideali cristiani nella vita.


:: IL MONDO DELL’ARTE

Costantino ed Elena, tra mondo romanico e bizantino

di Irina Šalina
In occasione dell’Anno costantiniano proponiamo una rassegna dell’icono-grafia dei due personaggi che, nell’arco dei secoli, sarebbero divenuti il simbolo della concezione cristiana dell’autorità e della missione evangelizzatrice assegnata all’impero. Costantino, in particolare, celebrato dall’Oriente come «eguale agli apostoli» (a differenza dell’Occidente, che non l’ha mai canonizzato), fra tante gesta deve la sua grandezza alla Croce da lui veduta in visione e propugnata: proprio essa nell’iconografia bizantina resta il suo unico attributo.
 

Invece di Anna Karenina, Motja

di Marta Dell’Asta
Mentre nella Chiesa ufficiale si auspica l’avvento di una «letteratura cristiana», l’ultimo romanzo dell’ortodossa Kucerskaja è un inno alla realtà e all’uso della ragione, essenziali oggi per vivere, anche il cristianesimo, senza l’impaccio di etichette o soluzioni preconfezionate.


Ortodossa di frontiera

di Majja Kucerskaja (Intervista di Marta Dell’Asta)


:: BIBLIOTECA DELLO SPIRITO

La fede che «interessa» all’uomo

di Javier Prades, Aleksej Uminskij
Un dialogo sorprendente, quello intrecciatosi tra Mosca e Madrid al Centro «Biblioteca dello Spirito». Un dialogo fra due personalità ecclesiastiche di spicco – l’uno teologo e rettore dell’Università San Damaso di Madrid, l’altro fine intellettuale e autore religioso, pubblicista e protagonista di una rubrica televisiva sui problemi della fede – ma soprattutto, come ha sottolineato J.F. Thiry introducendo la serata, un dialogo tra due uomini di fede, testimoni e pastori.


:: RUSSIA CRISTIANA NOTIZIE

Storia della nostra libertà

di Angelo Bonaguro
Fra gli ex dissidenti slovacchi e le nuove generazioni, che riscoprono per sé i valori di questi «eroi invisibili», corre un filo ininterrotto. Lo si è visto alla commemorazione a Bratislava della «Manifestazione delle candele».


Florenskij alla Sapienza

di Emanuela Tangari
A Roma, presso l’Università di Tor Vergata, alcuni studenti hanno riproposto, dal 14 al 22 marzo scorso, una mostra su padre Florenskij già presentata al Meeting di Rimini. È stata un’occasione di crescita personale e di incontro.
 

:: OPINIONI A CONFRONTO

Testo unico di storia: pensiero unico?
di Marta Dell’Asta
Il governo russo ha preso l’iniziativa di proporre un giudizio unico ufficiale sulla storia del paese, in nome dell’unità nazionale. La libera ricerca storica, il recupero della memoria e il valore inviolabile della persona non sono tra i valori sponsorizzati dallo Stato.


La «guerra dei bambini»
di Giovanna Parravicini
L’abbandono dei minori nella Russia sovietica e postsovietica è un fenomeno di vaste proporzioni, su cui da tempo si va richiamando l’attenzione. Nel dicembre scorso l’approvazione di una legge che vieta l’adozione di minori russi da parte di cittadini USA – una legge che in realtà ha finalità e risvolti di natura politica – ha riportato alla ribalta un problema che urge soluzioni reali e prese realmente nell’interesse dei bambini.


ARCHIVIO STORICO

Cinque chili di cioccolato

di Angelo Bonaguro
I bambini come oggetto di scambio e come strumento politico. Avviene oggi con la legge contro l’adozione da parte di cittadini americani, ed era successo nel 1921, poco dopo la rivoluzione bolscevica, nel momento della prima grande carestia. Un episodio storico interessante e poco noto.
 

LEGGI UN ARTICOLO IN ANTEPRIMA