NUOVA EUROPA nr. 1/1999 (gennaio/febbraio)

L'utilizzo dei testi per scopi editoriali deve essere concordato con l'editore

SOMMARIO

PIETRE MILIARI

Ecumenismo e confessionalismo
di Nikolaj Berdjaev

Ricordiamo il 50. della morte di Nikolaj Berdjaev presentando un saggio sull'unitý dei cristiani scritto dal filosofo russo all'inizio degli anni Trenta. Se il vero ecumenismo pesca nel desiderio di pienezza insito nel cuore dell'uomo, la soluzione del problema ecumenico sta nell'amore alla veritý tutta intera, offerta da sempre attraverso la presenza concreta di Cristo, nel quale l'unitý Ë lontana sia dalle forzate unioni esteriori suggerite da un confessionalismo geloso sia da un astratto indifferentismo interconfessionale.

IL MONDO DELL'ARTE

La rinascita dell'icona popolare in Russia all'inizio del XX secolo
di Oleg Tarasov

La riscoperta dell’icona all’inizio del nostro secolo si articolo’ in Russia in numerose iniziative: dal restauro delle antiche opere alla creazione di scuole e laboratori iconografici, alla riflessione sul valore della tradizione bizantina e russa antica. Fenomeni, questi, che appaiono sullo sfondo di un’inquieta domanda di rinnovamento religioso ed ecclesiale, tra programmi di restaurazione dell’"ortodossia imperiale" e drammatici mutamenti all’interno della societý.

RICOSTRUIRE IL MOSAICO

UN CONVEGNO PER LA MEMORIA E IL FUTURO
a cura di Mara Quadri
La Congregazione per le Chiese Orientali ha promosso, tra il 22 e il 24 ottobre 1998, un convegno di studi storici sulle Chiese orientali cattoliche d’Europa nel nostro secolo, nel loro cammino di fede e sofferenza. Presentiamo l’introduzione del cardinale prefetto Achille Silvestrini, che inquadra lo spirito del convegno, il profilo storico del professor Morozzo della Rocca e la problematica delineata dal professor Alzati. Completa il quadro il profilo di alcuni martiri greco-cattolici.


COLOSSEI DEL XX SECOLO

L'instancabile missione del monaco Tavrion
di Il’ja Semenenko-Basin

Solo Cristo risorto presente nell’Eucaristia puo’ radunare una Chiesa dispersa dalla furia della rivoluzione e poi paralizzata dall’ateismo di Stato. Padre Tavrion lo sapeva: fin da quando, monaco appena ventenne, aveva cominciato a lottare per la salvezza e il rinnovamento della sua Chiesa. Poi gli arresti, il lager, il confino, gli ultimi anni, relegatoin un monastero remoto, in pieno ristagno brezneviano. Dovunque Tavrion Ë riuscito a riaccendere la fede nel cuore dell’uomo sovietico e a servire il suo popolo, offrendo per tutti il sacrificio eucaristico.

OPINIONI A CONFRONTO

Avanti popolo alla riscossa!
di Angelo Bonaguro

Un popolo si esprime nei canti. Anche il popolo sovietico ha avuto i suoi canti, ma all’autentica creativitý popolare si sostitui’ una retorica a tesi che niente aveva a che fare con i sentimenti profondi degli uomini. Tracciamo la storia del progressivo instaurarsi dell’imperativo ideologico nella musica russa. Eppure generazioni intere hanno marciato commuovendosi a queste canzoncine.

La legge discriminatoria in azione
di Anatolij Krasikov
La nuova Legge federale "Della libertý di coscienza e delle associazioni religiose", entrata in vigore il 1 ottobre 1997, prevedeva la necessitý di registrare nuovamente tutte le comunitý religiose. Per renderla operativa, i giuristi del governo hanno dovuto lavorare per parecchi mesi nel tentativo di conciliare fra loro gli articoli della legge, talvolta incompatibili, in quanto alcune affermazioni confermano i principi della libertý religiosa proclamati dalla Costituzione russa, mentre altre li violano apertamente. Diamo la parola al presidente dell'Associazione internazionale per la libertý religiosa, che ci offre un primo bilancio della situazione.

La Georgia aspetta una nuova vita
di Alessandro Borelli
Con le vittime del freddo, della denutrizione e della crisi energetica, la Georgia offre allo sguardo distratto dell'Occidente un distillato delle contraddizioni drammatiche in cui si dibattono tutti i paesi dell'ex-URSS. Mentre la vita politica Ë totalmente congelata dalla presenza ambigua di Eduard Shevardnadze, la vita economica Ë semplificata alla pura economia di sopravvivenza. La minoranza cattolica risponde creativamente alla grande sfida che si trova davanti.

PAGINE DALLA STAMPA RUSSA

Con questo numero si apre una nuova rubrica e una collaborazione stabile con Vladimir Kotel’nikov, filologo e specialista di letteratura russa, vice direttore dell’Istituto di Letteratura russa presso l’Accademia delle Scienze di San Pietroburgo. La rassegna stampa che offriamo ai nostri lettori Ë un ulteriore strumento per cogliere dall’interno fenomeni e cambiamenti presenti nella coscienza sociale e spirituale della Russia odierna.

ARCHIVIO

PicoSearch


Torna alla "Nuova Europa"