INDICE "LA NUOVA EUROPA" nr. 4/2006

:: EDITORIALE


:: MEETING 2006
Padre Aleksandr Men’ - la Legge di un uomo vivo
A cura di Giovanna Parravicini, Fondazione Russia Cristiana, Pavel Men’
Catalogo della mostra dedicata a padre Aleksandr Men', ospitata al Meeting per l'amicizia fra i popoli, Rimini agosto 2006.

:: RICOSTRUIRE IL MOSAICO
Il teatro "Timur", ovvero l’arte di educare
Di Delfina Boero
A due anni dalla scomparsa di Sergej Averincev, ne ricordiamo il ruolo nell'importante battaglia per la libertà culturale all'interno del sistema sovietico negli anni '60-70. Battaglia cui non si fece caso in Occidente. A parlarcene è uno dei coetanei ed amici di Averincev.


In Kazachstan un rifugio per gli orfani e i barboni
Di Botagoz Zumanova
Un’energica pensionata ortodossa ha risposto in prima persona ai bisogni dei più poveri tra i poveri che vivono attorno a lei. Ne è nata un’opera utile per tutta la comunità civile, riconosciuta anche dalle autorità locali. Una bella avventura che ci è stata segnalata dai collaboratori della Caritas kazacha.
:: IL MONDO DELL'ARTE
Storie di italiani in terra russa
Di Mario Corti
Prima di Rastrelli, che ornò Pietroburgo, e prima di Aristotele Fioravanti, che lavorò nel Cremlino, gli italiani si erano insediati nella Russia meridionale già nel XII secolo, lungo le direttrici che portavano in Oriente per via di terra. Spregiudicati e ingegnosi, fecero tutti i mestieri e si allearono con tutti. E diedero origine a un termine del russo antico, frjazin, che indicava ad un tempo l’italiano e lo straniero in genere.

Sia greco che giudeo. Un’intervista "sintetica" a Iosif Brodskij
Di Evgenij Berkovic
Il poeta Iosif Brodskij era molto schivo nel parlare del suo rapporto con Dio e la religione. D’altro canto, la sua sensibilità d’artista non gli permetteva di ignorare i fattori religiosi presenti nella realtà, a partire dal suo essere ebreo, sino al fatto che la letteratura russa, a cui si era totalmente consacrato, è imbevuta di cristianesimo. Presentiamo ampi stralci di interviste in cui il premio Nobel si è pronunciato su questi temi.
:: PASSATO PROSSIMO
La tragica morte dell’ingegner Coufal
Di Angelo Bonaguro
Il caso irrisolto dell’omicidio di un prete clandestino slovacco fu il tragico epilogo di una storia di ricatti e pressioni per ostacolare la Chiesa. A 25 anni dalla scomparsa, il convegno sul ruolo della Chiesa clandestina come opposizione al regime, organizzato a Bratislava dall’Istituto per la Memoria nazionale e dalla Konrad Adenauer Stiftung, ha ricordato la figura di Premysl Coufal.
:: RECENSIONI E SEGNALAZIONI
- Monika Bulaj, , I figli di Noè, Frassinelli, 2006, eur 24
- Giorgio Ravegnani, Bisanzio e Venezia , Il Mulino Universale Paperbacks, 2006, eur 11,50

:: CI SCRIVONO
- A proposito della mostra su Piazza Majakovskij
- Inaugurata a L’viv la Casa della Divina Provvidenza.