POLONIA 17-23 giugno in preparazione


 

Con l’accompagnamento di mons. Francesco Braschi

La Polonia ha avuto una forma unitaria già nel X secolo: da allora ha giocato un ruolo attivo e importante in Europa, sia politicamente sia culturalmente, in quanto nazione cattolica in un’area geografica prevalentemente protestante o ortodossa. La personalità polacca più nota al mondo è Giovanni Paolo II, che ha guidato la Chiesa dal 1978 al 2005 (proclamato santo il 27 aprile 2014). Questo è un viaggio verso un paese ricco di storia, di arte e di cultura. 

PROGRAMMA SINTETICO

 1° giorno ITALIA-VARSAVIA
Partenza volo per Varsavia. Arrivo e incontro con la guida locale. Inizio visite: città vecchia con il giro delle mura e Barbacane, cattedrale, Miglio Reale, parco Lazienki col monumento a Chopin. Visita al Museo di Storia degli ebrei polacchi, la cui facciata in vetro è divisa a metà da una maestosa entrata, che evoca il biblico passaggio del Mar Rosso. 

2°giorno VARSAVIA-NIEPOKALANOW-CZĘSTOCHOWA
Partenza per Niepokalanow “città-Santuario dell’Immacolata”, iniziato San Massimiliano Kolbe come centro di apostolato mariano. Prosecuzione per Częstochowa. Arrivo a Jasna Góra (Monte luminoso); salita al Santuario, il più importante luogo di culto mariano in Polonia, ove è custodita l’immagine della “Madonna nera” e tempo a disposizione per preghiera personale. Se possibile, partecipazione alla “chiusura” dell’icona di Maria.

3° giorno CZĘSTOCHOWA-WADOWICE-CRACOVIA
Visita al Santuario di Częstochowa; la successiva visita al Museo del Santuario chiarisce l’appartenenza dei polacchi a Maria. Celebrazione della Santa Messa e passeggiata per il centro storico della città. Prosecuzione viaggio per visita di Wadowice, città natale di Giovanni Paolo. Quindi, partenza Cracovia.

4° giorno CRACOVIA
Partendo dalla collina di Wavel dove si trovano il palazzo reale (ingresso) e la Cattedrale, si passa nella città bassa: Piazza del Mercato e Chiesa di Santa Maria. Trasferimento al Santuario della “Divina Misericordia”.

5° giorno CRACOVIA-AUSCHWITZ-KALWARIA-CRACOVIA
Partenza per Oświęcim, più conosciuto col nome tedesco di Auschwitz e ingresso al campo di sterminio nazista, oggi museo. Visita alla mostra “Cliché di Memoria-Labirinti” nel convento delle suore di Padre Kolbe. Prosecuzione per il santuario della Passione di Kalwaria Zebrzydowska, Patrimonio Unesco, presso la collina di Żarek, con un paesaggio di grande bellezza e importanza culturale e spirituale. Rientro a Cracovia. 

6° giorno CRACOVIA  
Partenza per Wieliczka, chiamata nel Medioevo Magnum Sal “Il Grande Sale”. Visita alle miniere di sale (Patrimonio Unesco): tra gallerie, laghi, sale e varie cappelle, si vedrà la più bella e famosa chiesa, dedicata a Santa Kinga (Cunegonda) a 101 metri di profondità, che può ospitare fino a 500 persone. 

7° giorno CRACOVIA-ITALIA  
Ultime visite di Cracovia. Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia. 

Durante il viaggio-pellegrinaggio si effettueranno incontri con realtà cristiane locali.
Questo programma è orientativo e può essere variato nel percorso.

I commenti sono chiusi.