GIORDANIA


Programma sintetico


La Giordania è una terra con una natura stupenda, interessante dal punto di vista geologico, e architettonico. Ha un passato antichissimo e offre importanti testimonianze storiche e di fede.Mosé da qui vide la terra promessa, i Nabatei costruirono la misteriosa Petra, una delle 7 meraviglie del mondo, abbellita poi da Romani e Bizantini. Gerasa è la città di epoca romana meglio conservata al mondo. E che dire del Mar Mortoe del deserto del Wadi Rum? Come nostro solito, gli incontri con le realtà locali aiutano i partecipanti al viaggio a capire meglio il paese visitato in tutti i suoi aspetti.

1° giorno: Italia /Istanbul/Amman
Al mattino ritrovo in aeroporto e partenza con volo Arrivo ad Amman incontro con l’assistente dell’agenzia: formalità per l’ottenimento del visto e ritiro dei bagagli. Incontro con guida e trasferimento in albergo con pullman riservato.

2° giorno:  Amman – Madaba – Monte Nebo/Amman
Partenza per  Madaba. Visita del Parco archeologico, con gli scavi della Chiesa della Vergine Maria. Ingresso alla chiesa ortodossa di S. Giorgio, in cui si trova quanto rimane del mosaico pavimentale della precedente chiesa bizantina del VI sec., chiamato “Mappa della Terrasanta”, perché raffigurava l’itinerario per Gerusalemme attraverso più di 150 località. Quindi visita della Chiesa cattolica di San Giovanni Battista e del Museo. Visita ai mosaici della Chiesa degli Apostoli. Trasferimento al Monte Nebo, da cui Mosè, secondo la tradizione, vide la Terra Promessa: nelle giornate limpide l’occhio scorre fino a vedere Gerusalemme. Visita al memoriale di Mosè, amorevolmente riportato alla luce dai padri francescani custodi di Terra Santa, che lo stanno ancora restaurando. Rientro ad Amman.

3° giorno: – Amman – Gerasa – Ajloun – Anjara/Amman
Partenza per visita di Gerasa, città della Decapoli, di origine ellenistica poi romana, frequentata dall’imperatore Adriano il cui passaggio è ricordato dal grande arco trionfale all’entrata del sito. Trasferimento ad Ajloun e visita al piccolo castello, da cui si gode una splendida vista su tutta la valle del Giordano e sui monti di Galilea. Prosecuzione per Anjara (la biblica Mizpah di Galaad) con il Santuario “Nostra Signora della Montagna” (dichiarato luogo di pellegrinaggio nel Giubileo del 2000), costruito di recente sulla grotta venerata come luogo dove Gesù e sua Madre soggiornarono nel viaggio tra il Mar di Galilea, Betania oltre il Giordano e Gerusalemme. Incontro con la comunità ecclesiale. Rientro ad Amman.

4° giorno: – Amman – Um Rasas/Amman 
Visita al sito della cittadella di Amman e al Museo archeologico, piccolo, ma con reperti molto antichi e interessanti. Prosecuzione per il sito archeologico di Um Rasas, Patrimonio dell’Umanità, e visita agli scavi, con stupendi mosaici bizantini. Visita al Centro “Nostra Signora della Pace” (a All Um-Kundum – 15 km. da Amman). Rientro in albergo ad Amman.

5° giorno: –  Amman/ Betania – Mar Morto/Aqaba
Partenza per Betania, sulle rive del fiume Giordano; sosta al memoriale del Battesimo di Gesù. Trasferimento sul Mar Morto e tempo a disposizione per un breve relax. Il mare, situato in una depressione della crosta terrestre a circa 400 metri sotto il livello del mare, ha solo un immissario, il Giordano, e nessun emissario; l’alta salinità è dovuta alla forte evaporazione dell’acqua. Proseguimento per Aqaba.

6° giorno: – Aqaba – Wadi Rum/Petra
Partenza verso il confine con l’Arabia Saudita, lungo le piste delle carovane di mercanti, nel deserto rosso di Wadi Rum (reso famoso da Lawrence d’Arabia che fissò la sua base operativa nella rivolta d’Arabia), con tracce di iscrizioni e graffiti sulle rocce. Si visita con jeep 4×4, che introducono il viaggiatore in un paesaggio mozzafiato. Pranzo sotto le tende beduine. Partenza per la visita di Beida, la “piccola Petra”. Prosecuzione per Petra, la stupenda città nabatea scavata nella roccia arenaria.

7° giorno: – Petra/Amman  
Partenza di buon mattino per la visita di Petra, attraverso il Siq, la via di accesso, uno stretto canalone dagli scorci, a dir poco, suggestivi. Lo spettacolo è indimenticabile: illuminato dal sole si vede il monumento simbolo di Petra: il Tesoro, una delle imponenti meraviglie architettoniche mai realizzate dall’uomo nella storia. Poi si prosegue fino al teatro e al tempio romano. Tempo a disposizione per chi desiderasse salire al “Monastero”, tempio solitario scavato sulle colline. Partenza per il rientro. Visita a Fuheis, un villaggio a maggioranza cristiana. Prosecuzione per Amman e trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco.

8° giorno:  – Amman/Italia
Volo per l’Italia.

Durante il viaggio si effettueranno incontri con realtà cristiane locali.
Questo programma è orientativo e può essere variato nel percorso.

 

Commenti chiusi