BULGARIA – ROMANIA

PROGRAMMA SINTETICO


1° giorno: Italia/Sofia
Ritrovo in aeroporto e partenza per Sofia. Arrivo, visita panoramica del centro storico:  cattedrale ortodossa Aleksandre Nevski,  chiesa Santa Sofia  e “rotonda di San Giorgio”, l’edificio più antico della capitale bulgara (sec III).

2° giorno: Sofia/Rila/Plovdiv
Partenza per Rila. Visita del monastero Rila Patrimonio Universale dal 1983. Circondato da mura nasconde all’interno capolavori d’arte tra cui, nella chiesa, l’iconostasi e gli affreschi parietali. Continuazione per Plovdiv ricca di reperti archeologici di epoca romana.

3° giorno:  Plvdiv/Veliko Tarnovo
Al mattino visita di Plovdiv che, costruita su 7 colli fu tracia, romana, bizantina, ottomana. Partenza per Kazanlak, la capitale della Valle delle rose. Visita delle tombe trace, patrimonio UNESCO. Continuazione per Veliko Tarnovo. Sosta alla Chiesa Memoriale Shipka.

4°  giorno: Escursione Arbanassi
Al mattino visita  di Veliko Tarnovo  arroccata  intorno ai meandri rocciosi del fiume Jantra. Visita della vecchia fortezza Tsarevetz. Partenza per Arbanassi e visita del villaggio-museo di Arbanassi fondato da profughi Albanesi. Visita della Chiesa metropolita della Natività, gioeillo di pittura. Ritorno a Veliko Tarnovo con visita del  monastero di Preobrazhenski.

5° giorno: Varna/Costanta
Partenza per Varna la più antica stazione balneare della costa bulgara. Proseguimento per  Balcik, sulle rive del Mar Nero, dove si trova il palazzo della regina Maria di Romania. Ingresso in  Romania e arrivo a Constanta, l’antica Tomis. Visita panoramica.

6° giorno: Delta del Danubio/Tulcea
Partenza per l’escursione, in battello, all’area protetta del Delta del Danubio che ospita oltre 1200 varietà di piante, 300 specie di uccelli e 45 specie di pesci d’acqua dolce nei suoi numerosi laghi e paludi. Il Delta del Danubio è patrimonio UNESCO e riserva della biosfera. Arrivo, nel pomeriggio  a Tulcea.

7° giorno: Tulcea/Bucarest
Partenza per Bucarest. Arrivo e  visita del Museo Nazionale Cotroceni che si trova in un palazzo che risale al 1679 e che ha subito varie riedificazioni. Il museo, già sede dei reali, raccoglie collezioni di arte e arredi.

8° giorno: Bucarest/Italia
Visita del Museo del Villaggio, situato nel rigoglioso Parco Herastrau, uno dei parchi all’aperto più grandi d’Europa. Visita  poi della Casa della famiglia Ceausescu. La residenza è stata costruita dopo l’avvento al potere nel 1965 di Nicolae Ceausescu, chiusa dopo la sua caduta è stata recentemente riaperta come testimonianza storica. Tempo a disposizione e trasferimento in aeroporto. Partenza per l’Italia.

Il programma è orientativo e può essere variato nel percorso

Commenti chiusi