ARMENIA luglio/agosto


 DATE PREVISTE: 18-26 luglio; 8-16 agosto

L’Armenia è una nazione estremamente affascinante dal punto di vista umano, artistico e della bellezza toccante della natura. Questo splendido itinerario offre l’occasione di incontrare la storia, l’architettura, l’arte e la tradizione del più antico popolo cristiano, ancora sconosciuto a molti, che ha subito il Genocidio nel 1915 e la lunga occupazione sovietica. Nonostante tutto, cerca di non dimenticare la propria identità, anche se deve fare i conti con la crisi mondiale e tutte le novità non sempre positive giunte dall’Occidente. Durante il viaggio si attraverseranno villaggi di alcune minoranze etniche: i molokani (o bevitori di latte, una setta di origine russa) e l’altra recentemente nota a causa della purtroppo recente persecuzione da parte dell’Isis in Iraq: gli yazidi, che professano un antico culto sincretistico pagano-cristiano-islamico.

Per informarsi sull’Armenia (e  altre mete) proponiamo il testo Nuovi itinerari, La Casa di Matriona 2009

PROGRAMMA SINTETICO

1° giorno
MILANO-EREVAN Partenza con volo di linea per Erevan.

2°giorno
EREVAN Visita al Museo storico e al Museo del Genocidio, nel quale viene conservata la memoria della tragedia che ha segnato in maniera indelebile la nazione armena. Santa messa nella cattedrale cattolica Kanaker.

3° giorno
EREVAN-GYUMRI Visita della fortezza Amberd, situata a 2300 m di altitudine – caratteristica dell’architettura e della società del Medioevo armeno – e dei monasteri di Saghmosavank e Hovanavank. Visita del complesso monastico di Harichavank, sulle pendici dell’Aragatz. Arrivo a Gyumri in serata.

4° giorno
GYUMRI-ALAVERDI Tour nella boscosa e incantevole regione di Lori, nel nord dell’Armenia: visita del monastero di Odzun, tra i più antichi dell’Armenia, e del complesso monastico di Sanahin. Visita al monastero di Haghpat (X-XIII secolo). Alaverdi.

5° giorno
ALAVERDI-SEVAN Visita al monastero di Haghartzin (XII secolo) e all’ampio complesso monastico di Goshavank, anch’esso del XII secolo, di grande importanza culturale ed artistica. Partenza per il lago di Sevan. Visita alle chiese dell’omonimo monastero, incontro con il rettore e i seminaristi.

6° giorno
SEVAN-EREVAN Visita del suggestivo monastero di Noravank (XIII-XIV secolo), del cimitero di Noraduz (con le splendide “croci di pietra”, khatchkar, creazioni tra le più caratteristiche dell’arte sacra armena) e del monastero di Hairivank. Visita, al passo di Selim (2410 metri), di uno dei pochi caravanserragli rimasti in Armenia. Visita al monastero di Khor Virap, situato di fronte alla mole del monte Ararat, oggi in territorio turco. Erevan.

7° giorno
EREVAN Visita delle chiese di Santa Hripsimè (VII sec.) e Santa Gayane (VII sec.), e prosecuzione per Echmiadzin, residenza del katholicos (Patriarca della Chiesa armena), con visita alla cattedrale e dei khatchkar. Visita alle rovine della grandiosa cattedrale di Zvartnoz (VII secolo). Incontro con le suore di Madre Teresa di Calcutta.

8° giorno
EREVAN Visita alla Biblioteca dei Manoscritti (Matenadaran), che custodisce circa 17.000 antichi manoscritti. Visita al tempio pagano di Garni (I sec. a.C.) e al complesso monastico di Geghard, parzialmente scavato nella roccia. A Erevan, visita del Mercato della frutta.

9° giorno
EREVAN-MILANO Trasferimento in aeroporto, imbarco per Milano.

Questo programma è orientativo e può essere variato nel percorso.

 Per richiedere il programma con i prezzi: RICHIESTA PROGRAMMI

 

Commenti chiusi